clicca qui se non riesci a visualizzare correttamente questa newsletter


Vi diamo il benvenuto al nono numero di T!

Novembre inizia con un più che necessario SAVETHEDATE per la 15esima edizione di Teatri di Vetro Festival! Un’edizione in cui la complessità si innesta "nei corpi individuali, negli spettacoli compiuti di cui il festival ha seguito i processi, così come nei primi nuclei di nuove ricerche sulla scena. Nelle articolazioni con cui il singolo artista ha declinato il suo lavoro e nelle parole con cui ne parla. Nelle molteplici collaborazioni e co-creazioni – quasi un fil rouge di questa edizione – con cui l’individualità artistica si apre all’esterno da sé, altri artisti e contesti. Nella mappatura complessa di varie forme di visualità che la programmazione apre e da cui non solo c’è l’emergere dell’eterogeneità dei percorsi visivi, ma il costante mutamento di una cornice – di cornici – capace di riposizionarci."

In anteprima per i lettori di T sveliamo gli artisti che animeranno le sezioni romane di COMPOSIZIONI (dal 6 all’11 dicembre al Teatro del Lido di Ostia) e ELETTR@SUONI e OSCILLAZIONI (dal 13 al 19 dicembre al Teatro India di Roma) e sono: Lucia Guarino, Fabritia D’Intino, Giuseppe Vincent Giampino, Riccardo Guratti, Opera Bianco, Bartolini/Baronio, Alessandra Cristiani, Garbuggino/Ventriglia, DAS DING, Paola Bianchi, Simona Bertozzi, Compagnia Teatro Akropolis, Sara Baldassarre, Arianna Di Stefano, Maria Irene Minelli, Silvia Cignoli, Salvatore Insana, S.ee, Alessia Damiani e Collettivo ADA. Che aspettate? Segnate tutto in calendario!

A questa notizia si accompagna un appuntamento che arriva fino a Genova. Il 14 novembre OSCILLAZIONI sarà ospite della dodicesima edizione di Testimonianze ricerca azioni Festival. Oggetto della giornata sarà proprio l’architettura progettuale concepita da Roberta Nicolai per esporre il processo che sostanzia la creazione artistica, e nella quale saranno presentati OTHER OTHERNESS di Paola Bianchi, DIARIO PERFORMATIVO: PRATICHE DELLA TRILOGIA di Alessandra Cristiani e LUDI di Compagnia Teatro Akropolis.

Con novembre tornano anche le attività di Triangolo Scaleno Teatro. Si tratta di SKIN, il progetto interdisciplinare che attraverso danza, fotografia e riflessione condivisa e collettiva, intende riportare l’attenzione sul corpo e sulla pelle attraverso dei laboratori di danza e espressione corporea in cui saranno raccolte immagini dell’epidermide dei partecipanti. Il progetto culminerà in un happening il 28 novembre a Carrozzerie n.o.t., in cui quattro performer creeranno una propria personale danza riportando in azione e relazione con l’esterno pelle e corporeità, tracciando una narrazione al tempo stesso individuale e plurale. Vi aspettiamo!

Ora non vi resta che condividere T e seguire gli aggiornamenti sul nostro sito!

Se trovate l'icona », allora è tempo di aprire il calendario per segnare gli eventi di T! Si tratta di T DATE, l'appuntamento con le performance, le conferenze e gli avvenimenti live a cura di TST e TDV.

Cercate il simbolo @ per scoprire T CALL, la sezione di T che raccoglie laboratori, opencall, workshop, processi creativi partecipati e opportunità di formazione: un osservatorio di ricerca sulla cultura contemporanea e parallelamente una chiamata trasversale di volta in volta differente e diffusa per creare uno spazio dedicato alla trasmissione dei saperi e alla condivisione di pratiche artistiche.



TDV15 OPENCALL COMPOSIZIONI
IN.COL.TO. - Pratiche di biodiversità è il laboratorio a cura di Lucia Guarino aperto a professionisti e non. Un laboratorio di condivisione di pratiche corporee focalizzato sulla complessità di come corpo e movimento si pongono in relazione al concetto di vuoto. Il laboratorio si terrà in spazi aperti, vuoti, pubblici e al Teatro del Lido di Ostia, andando a creare una complessità di sguardo e relazione corpo – spazio – tempo: una mappatura all’interno della città di luoghi differenti per forma, dimensione, luce, prospettive e paesaggio, dove il movimento è tramite dello stare insieme e dell’abitare.

Periodo dal 7 all'11 dicembre 2021
Scadenza 29 novembre 2021 Candidati!
Maggiori informazioni


OSCILLAZIONI A GENOVA
Il 14 novembre OSCILLAZIONI sarà ospite della dodicesima edizione di Testimonianze ricerca azioni Festival. Oggetto della giornata sarà l’architettura progettuale concepita da Roberta Nicolai per esporre il processo che sostanzia la creazione artistica. L’obiettivo è «creare le condizioni per agire con gli artisti e condividere con loro la condizione e la sfida della ricerca e al tempo stesso mettere gli spettatori a contatto con il centro, con quella zona instabile che realmente muove la scena», facendo «deragliare la creazione, restituendola non più soltanto come opera ma anche in una costellazione di eventi minuti, gesti artistici, dispositivi scenici paralleli e difformi che evidenziano e fanno emergere i molteplici livelli della creazione».

Per l'occasione saranno presentati i lavori: OTHER OTHERNESS di Paola Bianchi, DIARIO PERFORMATIVO: PRATICHE DELLA TRILOGIA di Alessandra Cristiani e LUDI di Compagnia Teatro Akropolis.

14 novembre, ore 15,00 - Villa Durazzo Bombrini, Genova
Maggiori informazioni



SKIN è un progetto interdisciplinare che attraverso danza, fotografia e riflessione condivisa e collettiva, riporta l’attenzione sul corpo, sulla pelle, ne esplora le ferite, le cicatrici, coinvolgendo attivamente gruppi di cittadinanza trasversali nella città di Roma e in Regione attraverso laboratori di danza e espressione corporea, un evento performativo e una pubblicazione cartacea.

SKIN
SKIN si articola in laboratori che coinvolgono persone di diverse età, sesso, professione e provenienza, attivando una vera e propria consultazione collettiva, uno scambio di narrazioni personali – sia corporee che verbali – intorno al tema della pelle e della mancanza di contatto che confluiranno in una fanzine. In ciascun laboratorio saranno raccolte fotografie di parti di pelle che i partecipanti desidereranno esporre, per creare un archivio singolare/plurale che sarà ricomposto in un mosaico digitale, scena dell'evento finale vivificato dalle improvvisazioni di quattro perfomer.

La pelle è l’organo di senso, medium percettivo che funge da mediatore tra l’organismo e il mondo esterno e che, negli ultimi due anni ha subito questa mancanza e alterazione dell’altro da sé. La pelle è il luogo delle sensazioni, dell’incontro, del contatto, dell’isolamento. La pelle è il nostro abito insostituibile.

28 novembre - Carrozzerie n.o.t., Roma
Seguici!



DIFFONDI T!

Social
Triangolo Scaleno Teatro YouTube Teatri di Vetro Instagram
Ai sensi del d.lgs. 196/2003 – Codice in materia di protezione dei dati personali – e degli articoli 12, 13, 14 del Regolamento Europeo n. 679/2016, La informiamo che titolare del trattamento dei dati e' il triangolo scaleno teatro (Via Prenestina, 178, 00176 Roma RM) I Suoi dati saranno trattati (anche elettronicamente) soltanto da incaricati autorizzati, esclusivamente per dare corso all'invio della newsletter e per l'invio (anche via e-mail) di informazioni relative alle iniziative del triangolo scaleno teatro. Gli indirizzi e-mail di questa mailing list provengono dall'indirizzario del triangolo scaleno teatro, da richieste di iscrizione alla newsletter pervenute al nostro recapito o in sede di evento, oppure da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in internet, da dove sono stati prelevati.
Il presente messaggio non costituisce spam. In qualsiasi momento potrete richiedere la cancellazione dal nostro indirizzario semplicemente cliccando qui. Il Responsabile designato per il riscontro all'Interessato in caso di esercizio dei diritti ex art. 7 del D. Lgs. 196/2003 e s.m.i. , è Roberta Nicolai. Tutti i dati personali sono comunque trattati nel rispetto degli adempimenti previsti dal D. Lgs. n. 196 del 30.06.2003 e s.m.i. - l'informativa privacy integrale è disponibile sul sito https://teatridivetro.it/note-legali/.