Programma

ore 19.30
11 NOVEMBRE TEATRO DEL LIDO DI OSTIA
Nell'ambito di COMPOSIZIONI

 

MENO INFINITO

MENO VETRO
 

Il progetto di improvvisazione “Meno Infinito” nasce dall’esigenza di comunicare in modo universale tramite il suono, costruendo mattone per mattone una sintassi gestuale che avrà senso solo in quella performance; un gesto è un significante, un evento sonoro, una reazione instantanea generata per imitazione, per contrapposizione o da una semplice reazione a ciò che l’altro sta suonando, proprio come nel parlato. L’improvvisazione non è quindi totale libertà acritica, ma un discorso che sottostà a precise sebbene arbitrarie regole sintattiche generate di volta in volta dalla sovrapposizione dell’esperienza e della sensibilità dei singoli musicisti; la buona riuscita, come per ogni discorso, dipende in gran parte da quanto si è disposti ad ascoltare, pratica oggi più che mai messa in disparte. 

di e con Andrea Veneri e Giovanni Tancredi

Programma Menu

Fun Supersized