LA NOTTE DEI MUSEI –

 

E L E T T R O N O T [ T ] E

 Elettronica ed elettroacustica

 

 

Un progetto di triangolo scaleno  

a cura di Enea Tomei

 

Un'intera serata aperta alle nuove composizioni di artisti e compositori contemporanei. Un percorso, un viaggio emozionale all'interno dei suoni e delle atmosfere musicali dell'oggi. Esibizioni live e performance di elettronica sperimentale ed elettroacustica: metodi compositivi che mettono al centro il desiderio di approfondire il valore e il significato dei suoni in dialogo con lo spazio che li ospita. Gli artisti proposti hanno la capacità di mettersi in relazione con lo spettatore e proporre set live sempre attenti all’ascolto individuale e collettivo, lasciando ampio spazio all’improvvisazione. La creazione diventa così unica e irripetibile.

 

M A C R O - via Nizza  138

20 maggio 2017

 

Galleria Vetrata 20.30 e 22.30 (durata 15 minuti): Pappalardo – Baron

Spazio Area: 21.10 e 22.50 (durata 25 minuti) Francesco Bianco/Numa Project

 Spazio Area: 21.45 e 23.20 (durata 40 minuti) Fabrizio Somma/K-Conjog

 Galleria Vetrata: 00.15 (durata 15 minuti) Pappalardo – Baron

 

Gli artisti

 

PAPPALARDO-BARON

 Elettroacustica

 

Fragili morfologie: Concerto/performance su installazione “Orchestra Fragile”

 

Ermanno Baron: Batteria, percussioni e oggetti

Simone Pappalardo: "Orchestra fragile" sistema di vasi di vetro immersi in campi elettromagnetici controllato da computer

 Il materiale sonoro prodotto dal duo viene rielaborato e reinterpretato da un’orchestra di oggetti di vetro e metallo che vengono messi in risonanza attraverso impulsi di campi elettromagnetici controllati da computer. Questa orchestra e il feedback continuo fra oggetti risonanti e performer crea morfologie sonore in costante mutamento, dinamiche molto leggere con improvvisi crescendo e modificazioni timbriche dal vetro al metallo, dal forte al fragile.

 

K-CONJOG

 Elettronica

 

Live set

Fabrizio Somma: laptop

 ll live set, strutturato in due parti da 40 minuti l'una, prevede atmosfere delicate ed aggressive che spaziano dall'ambient, all'idm, alla folktronica. Un unico flusso sonoro per ognuna delle parti catturerà l'attenzione dell'ascoltatore per lasciargli spazio aperto all'immaginazione. Un continuum performativo che tra passaggi jazz, echi orientaleggianti, ritmi house e dub sarà capace di penetrare l’animo dell’ascoltatore fino all’infanzia, in un vorticoso viaggio di flashback “elettronici”.

 

NUMA PROJECT

 Elettronica sperimentale

 

Live session #8

Francesco Bianco: laptop e synth

 Numa Project è uno studio sul primordiale, un inno alla necessità di ascoltare sia il proprio corpo che il proprio spirito e fare in modo che entrambi possano trarre giovamento dal ritmo e dal movimento. In Numa si mescolano diversi generi, dall'elettronica sperimentale a quella da club. Il fine fondamentale di Numa è quello di immergere gli ascoltatori in un'esperienza sonora attiva, una creazione live “improvvisata”

 

Categoria principale: Festival
Categoria: News

I Luoghi

I LUOGHI DI SPETTACOLO

TEATRO VASCELLO 
Via Giacinto Carini 78

CENTRALE PRENESTE teatro
Via Alberto da Giussano 58 (Pigneto)

CARROZZERIE N.O.T
Via Panfilo Castaldi 28/a

FONDAZIONE VOLUME!
Via di San Francesco di Sales 86 (Trastevere)

CENTRALE PRENESTE
Via Alberto Da Giussano 58

BRANCACCINO
Via Mecenate 2

TEATRO DEL LIDO DI OSTIA
Via delle Sirene 22

 

e nelle LIBRERIE

TUBA
Via del Pigneto 39/A

GIUFA'
Via degli Aurunci 38

Chi c'è on-line

Abbiamo 66 visitatori e nessun utente online

Fun Supersized