Attività


L’attività è metodologicamente sostanziata dal monitoraggio della scena contemporanea, teatro e danza, che, con cadenza annuale dal 2007 al 2014, ha consentito una capillare azione di conoscenza del panorama artistico contemporaneo a livello nazionale. Partendo da tale lavoro e assolvendo a funzioni di stimolo per l’intero settore, Teatri di Vetro orchestra la propria progettualità in azioni e iniziative dal formato differenziato a seconda degli ambiti di intervento, spesso con modalità sperimentali, laboratori, stages, incontri, seminari, presentazioni di libri, premi, progetti speciali e di rete aventi tutti l’obiettivo di promuovere presso il pubblico, gli operatori, i direttori, la critica e gli stessi artisti, della cultura del contemporaneo e del pensiero che essa muove e rinnova.
Il progetto ha il suo momento di maggiore visibilità nel Festival Teatri di Vetro, dedicato alle arti sceniche contemporanee, che nel 2014 è alla sua 8° edizione e che, partito dal Teatro Palladium e diffuso in altri teatri, scuole, luoghi di attraversamento quotidiano, stazioni, cortili, abitazioni private, ha coinvolto per sette anni l’intero tessuto del quartiere Garbatella e della città di Roma. Oggi riparte dal Teatro Vascello, dalla Casa dei Teatri e dalle exScuderie di Villa Pamphili, attraversa spazi difformi e contemporanei: Fondazione Volume! Carrozzerie n.o.t., Rialto Santambrogio, l'ultimo pascolo del Monte Cucco al Trullo, il MAAM e molti altri nel corso dell'anno.

Teatri di Vetro 2012 è un progetto multidisciplinare di diffusione e promozione della cultura teatrale contemporanea strutturato in iniziative ed eventi volti ad attrarre ed incrementare gli interessi degli artisti, degli operatori, delle istituzioni, del pubblico locale, regionale, nazionale, attraverso una geografia composita di azioni progettuali, luoghi teatrali e spazi non convenzionali.

Fun Supersized